FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Il Comune informa

Interventi per sostenere l'accesso ai servizi per la prima infanzia tramite l'abbattimento della retta per la frequenza in nidi e micronidi pubblici o privati acquistati in convenzione dal Comune

logo ok

COMUNE DI OSSI

PROVINCIA DI SASSARI

UFFICIO DI SERVIZIO SOCIALE 

AVVISO PUBBLICO

Interventi per sostenere l'accesso ai servizi per la prima infanzia tramite l'abbattimento della retta per la frequenza in nidi e micronidi pubblici o privati acquistati in convenzione dal Comune (misura "Nidi Gratis"). Legge Regionale 6 dicembre 2019 n. 20, art. 4, comma 8, lettera a).

Requisiti di ammissione al contributo

Possono presentare la domanda “Bonus nidi gratis” per accedere ai contributi per l’abbattimento della retta finalizzato alla frequenza in nidi e micronidi pubblici o privati, acquistati in convenzione dai Comuni per la misura “Nidi gratis” (ai sensi dell’art.4 c.8 della L.R. 20/2019), i nuclei familiari, anche mono-genitoriali, ivi comprese le famiglie di fatto conviventi da almeno sei mesi, che abbiano i seguenti requisiti:

  • siano composti da almeno uno o più figli fiscalmente a carico, di età compresa tra zero e tre anni (due anni e 365 giorni), anche in adozione o affido;
  • aver presentato all’Inps, l’ISEE calcolato ai sensi dell’articolo 7 del D.P.C.M. n. 159/2013, per le prestazioni rivolte ai minorenni nel nucleo familiare. L’indicatore che verrà preso a riferimento per il calcolo dell’importo della prestazione spettante è quello del minore relativamente al quale è stato richiesto il beneficio;
  • aver presentato la domanda Bonus Nidi INPS (di cui all’articolo 1, comma 355, legge 11 dicembre 2016, n. 232) dalle cui risultanze sia rilevabile l’effettiva idoneità e l’ammontare del bonus suddetto.

Servizi ammissibili

Per servizi ammissibili si intende l’accesso ai servizi per la prima infanzia: nidi, micronidi, nidi aziendali pubblici o privati acquistati in convenzione dai Comuni. Limitatamente al periodo di chiusura per l’emergenza sanitaria dei servizi e fino alla normale riapertura dei nidi e micronidi disposta dalle autorità competenti, viene ricompreso tra i servizi ammissibili anche l’accesso presso i centri estivi 0-3 anni, autorizzati ai sensi della normativa vigente e nel rispetto delle disposizioni nazionali e regionali in materia di contrasto e prevenzione della diffusione epidemiologica da Covid-19.

Modalità di presentazione delle domande

La domanda di contributo “Bonus nidi gratis” deve essere presentata al Comune di Ossi da parte di uno dei genitori preferenzialmente per via telematica, all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., entro il termine perentorio del 22 ottobre 2020 utilizzando l’apposito modulo di autocertificazione, dove è dichiarato il pagamento della retta, il suo importo e le relative mensilità. Alla domanda devono essere allegate le disposizioni di pagamento mensile del bonus Inps asili nido e il modello ISEE in corso di validità.

 

Misura e attribuzione del contributo

Il contributo è cumulabile con le agevolazioni per la frequenza di asili nido pubblici e privati, di cui alla circolare n.27 del 14/2/2020 della Direzione Centrale dell’INPS (bonus asili nido).

Ai nuclei familiari ammessi al beneficio, è erogato un contributo fino ad un massimo di:

  • € 1.645,22 ripartiti in 8 mensilità da € 205,65 per l’anno 2020, per gli importi ISEE tra € 0 e 30.000,00;
  • € 1.340,79 ripartiti in 8 mensilità da 167.59 per l’anno 2020, per gli importi ISEE tra € 30.000,01 e 40.000,00;
  • € 822,61 ripartiti in 8 mensilità da € 102,82 per l’anno 2020, per gli importi ISEE maggiori di € 40.000,00;

La misura del contributo è così calcolata:

Importo retta – Bonus INPS asili nido = Contributo RAS Bonus nidi gratis, fino a copertura dell’importo della retta ed entro i massimali di cui al precedente periodo.

Sono rimborsabili i costi dei servizi riferiti al periodo compreso tra il 1.1.2020 e il 31.12.2020 per un massimo di 8 mensilità.

L’intervento non preclude l’accesso ad altre misure di sostegno alla conciliazione lavoro - famiglia (ad es. Servizi per il baby sitting, ect.) e può essere richiesto per ogni minore del nucleo al di sotto dei tre anni.

Gestione della misura “Nidi gratis”

Il Comune, dopo aver ricevuto ed istruito le domande dei nuclei familiari, verifica il possesso dei requisiti, l’autocertificazione del pagamento della retta e le disposizioni di pagamento mensile del bonus Inps asili nido, definisce e approva la graduatoria degli aventi diritto con l’importo spettante, ordinato in base al valore ISEE (in caso di parità di ISEE, sarà valutato come requisito aggiuntivo il numero di figli fiscalmente a carico); entro 30 giorni dal termine ultimo previsto dall’avviso, pubblicano le graduatorie e le trasmettono al competente Servizio della Direzione generale delle Politiche Sociali della Regione Sardegna. A seguito di assegnazione del fondo dedicato questo Comune eroga, direttamente al beneficiario con accredito su Iban, il valore del contributo assegnato.

Erogazione del contributo ai beneficiari

I contributi vengono erogati ai beneficiari aventi diritto direttamente dal Comune che gestisce l’intervento, tramite accredito su un Iban indicato nel modulo di domanda.

Ossi, 22.09.2020

Il Responsabile dell’Area Amministrativo-Sociale

Scarica avviso

Scarica modello domanda

 

Contributi per la gestione dei servizi educativi prima infanzia e scuole dell’infanzia paritarie

logo ok

COMUNE DI OSSI

PROVINCIA DI SASSARI

AREA AMMINISTRATIVO-SOCIALE

UFFICIO SERVIZIO SOCIALE 

 

AVVISO PUBBLICO

Contributi per la gestione dei servizi educativi prima infanzia e scuole dell’infanzia paritarie - D.Lgs. 65/2017-  DGR n. 35/33 del 9/07/2020 e DGR n. 39/23 del 30/07/2020.

 

Articolo 1. Riferimenti normativi

  • Decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65 “Istituzione del sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita fino a sei anni, a norma dell'articolo 1, commi 180 e 181, lettera e), della legge 13 luglio 2015, n.107”;
  • Decreto del Ministro dell’Istruzione n. 53 del  30 giugno 2020 che approva il Piano di riparto quota del Fondo nazionale per il Sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita fino a sei anni (articolo 1, commi 180 e 181, lettera e, legge 13 luglio 2015, n. 107 e D.lgs. n. 65 del 2017) per l’anno 2020;
  • Deliberazione della Giunta regionale n. 35/33 del 9 luglio 2020, recante “Piano di riparto quota del Fondo nazionale per il Sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita sino a sei anni (articolo 1, commi 180 e 181, lettera e, legge 13 luglio 2015, n. 107 e D.lgs. n. 65 del 2017) assegnata alla Regione Sardegna per il 2020. Programmazione fondi regionali per i servizi educativi per l’infanzia e scuole dell’infanzia anno educativo/scolastico 2020/2021”;
  • Deliberazione della Giunta regionale n. 39/23 del 30 luglio 2020, recante “Programmazione fondi regionali per i servizi educativi per l’infanzia e scuole dell’infanzia anno educativo/scolastico 2020/2021 - Fondo nazionale delle Politiche sociali (FNPS) 2019. Adeguamento della programmazione di cui alla deliberazione della Giunta regionale n. 24/16 del 8.05.2020 in seguito agli effetti della pandemia Covid – 19”;  
  • Art. 54 del Decreto legge n. 34 del 19 maggio 2020, recante "Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”, convertito con la legge n. 77 del 17 luglio 2020.

 

Articolo 2. Finalità e oggetto dell’Avviso

La finalità del presente Avviso è quella di garantire la copertura di quota parte dei costi sostenuti dai soggetti gestori dei servizi educativi per la prima infanzia e delle scuole dell’infanzia paritarie, per gli anni educativi/scolastici 2019/2020 e 2020/2021. Da un lato, a seguito della chiusura anticipata dei servizi nell’anno educativo/scolastico 2019/2020, disposta con il DPCM del 4 marzo 2020, che ha determinato il mancato introito delle rette di frequenza, lasciando invariati i costi fissi di gestione; dall’altro lato, considerato che il “Documento per la pianificazione delle attività scolastiche, educative e formative in tutte le Istituzioni del Sistema nazionale di Istruzione per l’anno scolastico 2020/2021”, approvato il 26  giugno 2020 e il Decreto del Ministro dell’Istruzione n. 80 del 03/08/2020 con cui è stato adottato il “Documento di indirizzo e orientamento per la ripresa delle attività in presenza dei servizi educativi e delle scuole dell’infanzia”, prevedono il riavvio dei servizi per l’anno educativo/scolastico 2020/2021 in ottemperanza a regole che potrebbero incidere negativamente sulla situazione economica delle aziende, quali la limitazione del numero di bambini iscrivibili nel singolo servizio/scuola, l'incremento numerico nel rapporto tra  educatori e/o docenti e i bambini  e del numero di personale ausiliario necessario a garantire la pulizia accurata dei locali. Gli esiti della pandemia hanno anche modificato i comportamenti igienico sanitari, con un aumento dei costi di funzionamento a cui vanno aggiunti quelli per l’adeguamento degli spazi a disposizione, nel rispetto della vigente normativa in materia di sicurezza.

I finanziamenti di cui alle succitate DGR sono erogati in conformità all’art. 4.

 

Articolo 3. Soggetti beneficiari del contributo

I beneficiari del contributo potranno essere i soggetti gestori dei seguenti servizi, ubicati nel territorio comunale o dell’Unione dei Comuni, funzionanti per gli anni educativi/scolastici 2019/2020 e 2020/2021:

  1. servizi educativi prima infanzia 0 – 3 anni, siano essi in gestione diretta o indiretta comunale, convenzionati e non convenzionati. Le tipologie di servizi ammessi comprendono: asili nido, micronidi, nidi aziendali e sezioni primavera;
  2. scuole dell’infanzia in possesso del riconoscimento della parità, ai sensi della L. 62/2000.

Articolo 4. Criterio di ripartizione dei fondi e contributo spettante

L’importo totale assegnato con le deliberazioni di Giunta regionale di cui all’articolo 1 sarà ripartito tra tutti i soggetti gestori dei servizi, che saranno beneficiari del contributo, in modo direttamente proporzionale alla media del numero dei bambini che frequentano i servizi per gli anni educativi/scolastici 2019/2020 e 2020/2021. Le risorse assegnate con la DGR n. 39/23 del 30/07/2020 devono essere destinate esclusivamente ai soggetti gestori dei servizi educativi 0-3 anni. 

La gestione dei finanziamenti a favore dei servizi educativi privati 0-3 anni a gestione indiretta (ad es. affidamento a terzi) sarà valutata in ragione delle forme contrattuali utilizzate e nel rispetto del presente Avviso.

 

Articolo 5. Spese ammissibili

Il contributo è concesso ai soggetti beneficiari per la copertura della quota parte delle spese di gestione, dei servizi educativi 0-3 anni e delle scuole dell’infanzia paritarie, di competenza degli anni educativi/scolastici 2019/2020 e 2020/2021.

Non sono ammissibili le spese per le quali si sia ottenuto il finanziamento a valere su altri contributi pubblici. Per quanto concerne i contributi concessi in base alla legge regionale n. 31/1984 art. 3 lett. c, rivolto alle scuole dell’infanzia paritarie, le verifiche a tal fine saranno svolte dalla Regione.

 

Articolo 6. Modalità e termini di presentazione delle domande

Deve essere presentata una specifica domanda di accesso al finanziamento per ogni singolo servizio prima infanzia gestito (nido/micronido/sezione primavera) e per ogni singola scuola dell’infanzia paritaria gestita. Le domande di accesso al finanziamento dovranno essere redatte utilizzando l’apposita modulistica allegata al presente Avviso, e dovranno essere firmate dal rappresentante legale digitalmente o in modo autografo. In questo caso dovrà essere allegato il documento di identità del firmatario in corso di validità. Tutte le dichiarazioni dovranno essere rese sotto forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione o di atto di notorietà, ai sensi degli art. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 e implicheranno l’attestazione di veridicità delle dichiarazioni contenute. Esse dovranno essere presentate tramite pec al seguente indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e/o all’ufficio protocollo del Comune di Ossi, entro il giorno 14 settembre 2020.

 

Articolo 7. Controlli e verifiche

Il Comune effettuerà controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese ai fini dell’accesso al finanziamento, ai sensi del DPR n. 445/2000.

Le verifiche in merito al rispetto del principio del divieto del doppio finanziamento delle spese di gestione sostenute dalle scuole dell’infanzia paritarie saranno effettuate dalla Regione nell’ambito dei controlli sui rendiconti inerenti la concessione dei contributi di cui alla l.r. n.31/1984 art. 3 lett c).

Articolo 8. Pubblicità

Il presente Avviso sarà pubblicato nell’Albo pretorio del Comune e nella home page del sito internet istituzionale del Comune.

Articolo 9. Responsabile del procedimento

Dott.ssa Maria Luisa Carta (0793403103)

Articolo 10. Informativa per il trattamento dei dati personali

INFORMATIVA AI SENSI DEGLI ART. 13-14 DEL GDPR (GENERAL DATA PROTECTION REGULATION) 2016/679 E DELLA NORMATIVA NAZIONALE

Il Comune di Ossi, in qualità di titolare (con sede in Ossi, via Roma n° 50; Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Centralino: 079/3403104), tratterà i dati personali conferiti con il presente modulo, con modalità prevalentemente informatiche e telematiche, per le finalità previste dal Regolamento (UE) 2016/679 (RGPD), in particolare per l'esecuzione dei propri compiti di interesse pubblico o comunque connessi all'esercizio dei propri pubblici poteri, ivi incluse le finalità di archiviazione, di ricerca storica e di analisi per scopi statistici.

Il trattamento relativo al presente servizio sarà improntato ai principi di correttezza, liceità, trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell'articolo 13 del GDPR 2016/679, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

I dati personali che in occasione dell'attivazione del presente servizio saranno raccolti e trattati riguardano:

[X] dati identificativi del beneficiario e del familiare di riferimento: cognome e nome, residenza, domicilio, nascita, codice fiscale, telefono,

[X] situazione familiare (dati rilevabili dall’ISEE che deve essere allegata alla domanda)

[] dati inerenti lo stile di vita

[X] situazione economica

[] situazione finanziaria

[X] situazione patrimoniale

[X] situazione fiscale.

[X] dati di connessione: indirizzo IP, login, altro.

[   ] dati di localizzazione: ubicazione, GPS, GSM, altro.

 In particolare sono previsti trattamenti di dati sensibili:

[   ] Dati inerenti l’origine razziale o etnica

[   ] opinioni politiche

[   ] convinzioni religiose o filosofiche

[   ] appartenenza sindacale

[] salute, vita o orientamento sessuale

[   ] dati genetici e biometrici[   ] dati relativi a condanne penali

I dati raccolti saranno trattati in quanto:

[X] l'interessato fa istanza di accesso ai benefici di cui ai contributi per la gestione dei servizi educativi prima infanzia e scuole dell’infanzia paritarie” D.Lgs. 65/2017-  DGR n. 35/33 del 9/07/2020 e DGR n. 39/23 del 30/07/2020;

[X] il trattamento è necessario per la salvaguardia degli interessi vitali dell'interessato.

 

I dati personali forniti saranno oggetto di:

[X] raccolta

[X] registrazione

[X] organizzazione

[  ] strutturazione

[X] conservazione

[X] adattamento o modifica

[  ] estrazione

[X] consultazione

[X] uso

[X] comunicazione mediante trasmissione

[X] diffusione o qualsiasi altra forma di messa a disposizione (in forma anonima)

[X] raffronto od interconnessione

[  ] limitazione

[  ] cancellazione o distruzione

[  ] profilazione

[  ] pseudonimizzazione

[X] ogni altra operazione applicata a dati personali

[X] anonimizzazione

In caso di comunicazione i dati saranno trasmessi a:

[X] Enti Pubblici (Regione Sardegna, Ente erogatore dei relativi finanziamenti e all’ATS Sardegna, Ufficio PUA del Distretto Sanitario ASSL Sassari, INPS (casellario assistenza);

Si informa che, tenuto conto delle finalità del trattamento come sopra illustrate, il conferimento dei dati è obbligatorio ed il loro mancato, parziale o inesatto conferimento potrà avere, come conseguenza, l'impossibilità di svolgere l’attività.

Il trattamento sarà effettuato sia con strumenti manuali e/o informatici e telematici con logiche di organizzazione ed elaborazione strettamente correlate alle finalità stesse e comunque in modo da garantire la sicurezza, l'integrità e la riservatezza dei dati stessi nel rispetto delle misure organizzative, fisiche e logiche previste dalle disposizioni vigenti.

In particolare sono state adottate le seguenti misure di sicurezza:

[  ] misure specifiche poste in essere per fronteggiare rischi di distruzione, perdita, modifica, accesso, divulgazione non autorizzata, la cui efficacia va valutata regolarmente.

[X] Sistemi di autenticazione

[  ] sistemi di autorizzazione

[X] sistemi di protezione (antivirus; firewall; antintrusione; altro) adottati per il trattamento

[X] Sicurezza anche logistica

Altro Chiusura a chiave in apposito armadio

Lei potrà, in qualsiasi momento, esercitare i diritti:

- di richiedere maggiori informazioni in relazione ai contenuti della presente informativa

- di accesso ai dati personali;

- di ottenere la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che lo riguardano (nei casi previsti dalla normativa);

- di opporsi al trattamento (nei casi previsti dalla normativa);

- alla portabilità dei dati (nei casi previsti dalla normativa);

- di revocare il consenso, ove previsto: la revoca del consenso non pregiudica la liceità del trattamento basata sul consenso conferito prima della revoca;

- di proporre reclamo all'autorità di controllo (Garante Privacy)

- di dare mandato a un organismo, un'organizzazione o un'associazione senza scopo di lucro per l'esercizio dei suoi diritti

- di richiedere il risarcimento dei danni conseguenti alla violazione della normativa (art. 82)

Qualora il titolare del trattamento intenda trattare ulteriormente i dati personali per una finalità diversa da quella per cui essi sono stati raccolti, prima di tale ulteriore trattamento verranno fornite informazioni in merito a tale diversa finalità e ogni ulteriore informazione pertinente.

L’esercizio dei suoi diritti potrà avvenire attraverso contatto diretto e/o l’invio di una richiesta anche mediante email a:

Soggetto

Dati anagrafici

Contatto tel.

email

Titolare

Comune di Ossi

079/3403104

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Responsabile

Dott. Giuseppe Manca

079/3403124

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatto web del titolare: www. www.comune.ossi.ss.it
.it

Il Titolare ha nominato quale Responsabile della Protezione dei Dati Personali, l’Avv. Alessandra Sebastiana Etzo con Studio in Oristano alla Via San Simaco n. 85, che è possibile contattare mediante invio di comunicazione postale all’indirizzo dello studio ovvero ai seguenti recapiti: mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gli interessati, ricorrendone i presupposti, hanno, altresì, il diritto di proporre reclamo al Garante quale autorità di controllo secondo le procedure previste ed i modelli scaricabili dal sito del Garante Privacy.

La informiamo che potrà ottenere ulteriori informazioni sul trattamento dei dati e sull'esercizio dei sui diritti nonchè sulla disciplina normativa in materia ai seguenti link:

Descrizione

Link

Pagine web del Titolare

www.comune.ossi.ss.it

Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati) (Testo rilevante ai fini del SEE)

https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=uriserv:OJ.L_.2016.119.01.0001.01.ITA

Garante europeo della protezione dei dati (GEPD)

https://europa.eu/european-union/about-eu/institutions-bodies/european-data-protection-supervisor_it

Garante italiano della protezione dei dati

http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home 

Il Responsabile dell’Area

(Dott. Giuseppe Manca)

 

Scarica Avviso

Scarica modulo di domanda

 

BANDO PER L’EROGAZIONE DEL BONUS IDRICO EMERGENZIALE PER GLI UTENTI DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

logo ok

COMUNE DI OSSI

PROVINCIA DI SASSARI

 

AREA AMMINISTRATIVO-SOCIALE

 

BANDO PER L’EROGAZIONE DEL BONUS IDRICO EMERGENZIALE PER GLI UTENTI DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

Art. 1 – Oggetto

 

Con Deliberazione n. 23 dell’8 luglio 2020 il Comitato Istituzionale d’Ambito dell’EGAS ((Ente di Governo dell’Ambito della Sardegna)  ha approvato il “Regolamento per l'attribuzione del BONUS Idrico Emergenziale per gli utenti del servizio idrico integrato”, allegato alla presente ed al “modulo domanda”.

Il  BONUS Idrico Emergenziale (da ora BONUS Emergenziale) ai sensi del DPCM 13 ottobre 2016 e dell'art. 7 della Deliberazione ARERA n. 235/2020/R/IDR del 23 giugno 2020, costituisce un'agevolazione tariffaria straordinaria e ulteriore rispetto a quelle minime previste dalla regolazione, quale è la misura denominata BONUS Sociale Idrico Integrativo di cui all'art. 8 dell'Allegato A alla Deliberazione ARERA 21 dicembre 2017, 897/2017/R/IDR, modificato e integrato con le deliberazioni 5 aprile 2018, 227/2018/R/IDR, 165/2019/R/COM e 3/2020/R/IDR (di seguito TIBSI).

La misura è da considerarsi un rimborso tariffario straordinario in favore alle cosiddette “utenze deboli”, ovvero i nuclei familiari residenti nei Comuni gestiti da Abbanoa Spa che versano in condizioni socioeconomiche disagiate a causa dell'applicazione delle misure di contenimento legate all'emergenza sanitaria da Covid-19 e viene concessa secondo le modalità e i criteri indicati nel presente Regolamento.

In esecuzione di quanto disposto con Determinazione dei Servizi Sociali n. 316/822 del 17.08.2020

Art. 2 – Requisiti di ammissione al BONUS Emergenziale.

 

Sono ammessi alla misura denominata BONUS Emergenziale i nuclei familiari titolari di utenze dirette o residenti in un'utenza indiretta che appartengono alla tipologia “Uso Domestico residente” che:

  • siano residenti presso il Comune di Ossi;
  • abbiano un contratto di fornitura del servizio idrico integrato;
  • abbiano un indicatore ISEE corrente non superiore alla soglia di 15.000,00 euro;
  • abbiano un indicatore ISEE corrente non superiore alla soglia di 20.000,00 euro nel caso di nuclei con almeno 3 figli a carico (famiglia numerosa);
  • siano in particolari condizioni di vulnerabilità economica a causa della sospensione/riduzione dell'attività lavorativa in attuazione delle misure di contenimento adottate per ridurre il contagio da Covid-19.

Per gli utenti diretti che fanno richiesta, ai sensi della procedura prevista all'art. 5, è richiesta la titolarità di un'utenza Domestica Residente, per almeno uno dei componenti il nucleo ISEE, e inoltre deve essere garantito il possesso dei seguenti requisiti:

  • la coincidenza della residenza anagrafica dell'intestatario del contratto di fornitura idrica con l'indirizzo di fornitura del medesimo contratto;
  • la coincidenza del nominativo e del codice fiscale dell'intestatario del contratto di fornitura idrica con il nominativo di un componente il nucleo ISEE.

Per gli utenti indiretti, deve essere garantita la coincidenza tra la residenza anagrafica di un componente il nucleo ISEE e l'indirizzo della fornitura condominiale o aggregata di cui il medesimo nucleo usufruisce, ovvero che l'indirizzo di residenza anagrafica del richiedente sia riconducibile all'indirizzo di fornitura

dell'utenza condominiale o aggregata.

Il nucleo ISEE in condizioni di disagio economico sociale ha diritto al BONUS Emergenziale con riferimento ad un solo contratto di fornitura.

Art. 3 – Termini e modalità di presentazione della domanda

 

Gli utenti del servizio idrico integrato in possesso dei requisiti di cui all'art. 2 devono presentare istanza di ammissione, debitamente compilata e sottoscritta, presso il proprio comune di residenza ENTRO E NON OLTRE IL GIORNO 30 SETTEMBRE 2020, conformemente a una delle tre seguenti modalità:

  1. a) a mano presso l’ufficio protocollo in via Roma n. 50 ad Ossi;
  2. b) tramite l'indirizzo di posta elettronica certificata Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ;
  3. c) tramite raccomandata A/R al seguente indirizzo: via Roma n. 50, 07045 OSSI (SS):

In caso di utilizzo della modalità di presentazione indicata al punto c) del presente articolo, la raccomandata

A/R dovrà pervenire all’indirizzo indicato entro e non oltre il termine ultimo pertanto, ai fini dell’ammissibilità, non farà fede la data di spedizione della stessa.

All'istanza di ammissione, presentata mediante l'utilizzo del modulo allegato al (All. 2 del Regolamento ), devono essere allegati:

  1. a) un documento di riconoscimento del richiedente in corso di validità;
  2. b) una bolletta a cui si riferisce l’utenza;
  3. c) copia del documento l’ISEE CORRENTE in corso di validità alla data di presentazione della domanda.

La mancata presentazione entro i termini predetti renderà nulla la richiesta.

Art. 4 – Modalità di individuazione degli idonei e beneficiari e erogazione del BONUS Emergenziale

 

Il Comune prende in carico le domande pervenute dagli utenti del servizio idrico integrato residenti nel territorio di propria competenza e procede alla verifica dei requisiti di ammissione al BONUS Emergenziale, ovvero:

  1. il rispetto della soglia ISEE prevista all’art. 2
  2. la residenza del richiedente presso il punto di fornitura indicato in bolletta o ad esso riconducibile;
  3. la natura residenziale della fornitura indicata in bolletta (tariffa Domestico Residente o Condominiale);
  4. l'’appartenenza del soggetto richiedente al nucleo familiare ISEE dell’intestatario della fornitura (in caso di utenza diretta o indiretta).

A conclusione dell'istruttoria, il Comune approva con proprio provvedimento l’elenco provvisorio degli idonei e beneficiari residenti presso il proprio territorio e provvede alla pubblicazione dello stesso all'Albo pretorio on line del proprio Ente.

Decorsi i termini di pubblicazione, il Comune redige l'elenco dei beneficiari definitivo, che avrà cura di trasmettere all'EGAS  entro il giorno 2 novembre 2020.

Successivamente, l'EGAS recepisce gli elenchi degli idonei e beneficiari trasmessi dai comuni e, con propria

determinazione dirigenziale, ne prende atto e comunica le risultanze al Gestore al quale spetta il compito di

erogare l'agevolazione tariffaria agli aventi diritto.

Art. 5 – Determinazione del BONUS Emergenziale

 

L’importo del BONUS Emergenziale spettante a ciascun beneficiario è pari a € 50,00 per ogni componente

il nucleo familiare.

Art. 6 – Erogazione del BONUS Emergenziale

 

Il Gestore eroga, il BONUS Emergenziale agli utenti diretti e indiretti, nella prima bolletta utile.

L’importo del BONUS Emergenziale per l’utente diretto deve essere opportunamente segnalato ed individuabile nella bolletta ed abbatte il valore dell’importo complessivo risultante, mentre per l’utente indiretto sarà evidenziato in apposita comunicazione.

In particolare per l’utenza diretta l’erogazione avverrà evidenziando in bolletta:

  1. gli importi derivanti dall’applicazione della tariffa Domestico Residente;
  2. l’importo del BONUS Emergenziale erogato ai sensi del presente Regolamento per la competenza della bolletta;
  3. l’importo residuo da pagare, come differenza tra i due precedenti.

Art. 7 – Casi particolari

 

Nel caso di cessazione, voltura, subentro, la misura del BONUS Emergenziale si applicherà, in ogni caso, secondo i seguenti criteri:

  1. Nel caso di cessazione il Gestore sarà tenuto ad erogare il BONUS Emergenziale nella fattura di chiusura della fornitura;
  2. Nel caso di voltura o subentro:

-         se il nuovo intestatario è compreso nel nucleo familiare ISEE agevolato, il Gestore provvederà ad erogare il BONUS Emergenziale;

-        se il nucleo ISEE agevolato assume una nuova utenza all'interno della stessa gestione, il Gestore provvederà ad erogare il BONUS Emergenziale per intero.

 

Art. 8 – Trattamento dati personali

Il Comune di Ossi , nella sua qualità di Titolare del trattamento dei dati, tratterà i dati personali conferiti ai fini della richiesta del Bonus Idrico Emergenziale, sia su supporto cartaceo sia con modalità informatiche e telematiche, esclusivamente al fine di espletare le attività connesse all’istanza, nell’esecuzione dei compiti di interesse pubblico o comunque connessi all’esercizio dei pubblici poteri propri dell’Ente, nel rispetto dei principi di cui al Regolamento UE 2016/679. Il trattamento dei dati personali avverrà secondo modalità idonee a garantire sicurezza e riservatezza e sarà effettuato utilizzando supporti cartacei, informatici e/o telematici per lo svolgimento delle attività dell’ Amministrazione. Il trattamento dei dati è improntato ai principi di liceità, correttezza e trasparenza e, in conformità al principio di c.d. “minimizzazione dei dati”, i dati richiesti sono adeguati, pertinenti e limitati rispetto alle finalità per le quali sono trattati. In particolare, i dati sono raccolti e registrati unicamente per gli scopi indicati e saranno tutelate la dignità e la riservatezza. Il conferimento dei dati di cui alla presente modulistica è facoltativo, ma un eventuale rifiuto di fornirli comporterà l'impossibilità per l’Amministrazione di utilizzare i dati per le finalità indicate, con la conseguenza che non sarà possibile l’erogazione dei servizi richiesti. I dati raccolti saranno comunicati ad EGAS e Abbanoa S.p.A. ai fini della corresponsione del Bonus Idrico Emergenziale. Gli stessi dati potranno formare oggetto di istanza di accesso documentale ai sensi e nei limiti di cui agli artt. 22 e ss. L. 241/90, ovvero potranno formare oggetto di richiesta di accesso civico “generalizzato”, ai sensi dall’art. 5, comma 2, e dall’art. 5 bis, D. Lgs. 33/2013. I dati conferiti saranno trattati dall’Amministrazione per il periodo necessario allo svolgimento dell’attività amministrativa correlata e conservati in conformità alle norme sulla conservazione della documentazione amministrativa. I dati saranno trattati esclusivamente dal personale, da collaboratori dell’Ente ovvero da soggetti esterni espressamente nominati come Responsabili del trattamento dal Titolare. Al di fuori delle ipotesi sopra richiamate, i dati non saranno comunicati a terzi né diffusi. Gli interessati hanno il diritto di chiedere al Titolare del trattamento l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento, ai sensi degli artt. 15 e ss. RGDP. Apposita istanza è presentata al Responsabile della Protezione dei dati dell’Ente (ex art. 38, paragrafo 4, RGDP), individuato nell’Avv.to Alessandra Sebastiana Etzo, con studio in Oristano alla via San Simmaco n. 85, che è possibile contattare mediante invio di comunicazione postale all’indirizzo dello studio ovvero al seguente recapito:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Art. 9– Pubblicità del bando

Copia del presente Bando è a diposizione dei cittadini affinchè ne possano prendere visione, ai sensi della Legge 7 agosto 1990 n. 241 e ss.mm.ii., presso l’Albo Pretorio e il sito istituzionale www.comune.ossi.ss.it

ULTERIORI INFORMAZIONI

Per qualsiasi informazione o chiarimento in merito alle modalità di presentazione delle domande è possibile rivolgersi presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Ossi

Sul sito del Comune all’indirizzo www.comune.ossi.ss.it  è possibile stampare la modulistica.

Per quanto non riportato nel presente avviso si rimanda al Regolamento per l’erogazione del Bonus idrico emergenziale, approvato con deliberazione del Comitato Istituzionale d’Ambito dell’EGAS  N. 23 DEL 08.07.2020.

Ossi, 17 agosto 2020                                                                                                                                          IL RESPONSABILE DELL’AREA AMMINISTRATIVO-SOCIALE

                                                                                                                                                                                                  Dott. Giuseppe MANCA

 

 

Scarica bando

Scarica regolamento

Scarica modulo domanda

 

AVVISO Al CITTADINI

IL SINDACO

VISTA la propria ordinanza n. 75/2020 "Misure straordinarie ed urgenti per contrastare il diffondersi del virus Covid-19 (Coronavirus) — Ulteriore proroga fino a tutto il 31.07.2020 chiusura accessi al pubblico nel Palazzo Comunale";

RENDE NOTO che dal giorno lunedì 3 agosto 2020 gli uffici comunali saranno riaperti al pubblico.

Si raccomanda, comunque, di voler privilegiare l'accesso agli stessi previo appuntamento telefonico o tramite posta elettronica, al fine di evitare pericolose situazioni di assembramento, che restano sempre vietate.

 

Scarica avviso

Annullato Concorso di Pittura Estemporanea

L’Assessorato alla Cultura comunica che, per sopravvenute cause tecnico-organizzative, indipendenti dalla volontà dell'amministrazione, il Concorso di Pittura Estemporanea indetto per il 31 luglio c.a., nell'ambito della rassegna “E… state a Ossi”, è rinviato a data da destinarsi.
 
Assessore alla Cultura 
Maria Laura Serra
 LOCANDINA_ANNULLATA.jpg