• logo-ossi0.png
  • logo-ossi1.png
  • logo-ossi2.png
  • logo-ossi3.png
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Archeologia

Domus de Janas S'Adde 'e Asile

 Accesso - Da Ossi uscire sulla strada provinciale n°97, al Km 5 si svolta a sinistra e si prosegue finchè non si giunge a un bivio, si prende quindi la strada che sale verso destra e si prosegue per alcuni km fino a raggiungere la fonte di Piogosa (abbeveratoio). Da qui si prende la strada a sinistra dell'abbeveratoio, si percorrono circa 300 metri e si gira quindi a sinistra su una strada sterrata abbastanza stretta, dopo circa 400 metri si giunge davanti all'ingresso di una proprietà privata dove è possibile lasciare l'auto. L'accesso al sentiero che porta al sito archeologico è sulla sinistra rispetto all'ingresso privato.

Descrizione - La necropoli, situata lungo le pendici meridionali del Monte Corona 'e Teula è formata da 11 domus de janas che si caratterizzano per la complessità degli impianti planimetrici e per gli schemi decorativi. Soltanto una di queste è monocellulare, mentre le altre sono composte da più celle articolate secondo uno schema sempre più complesso che vede nella Tomba Maggiore, composta di ben 21 ambienti, 18 protomi taurine e altri motivi decorativi, l'ipogeo con il maggior numero di ambienti rinvenuto in Sardegna. La Tomba con coppella comprende 4 vani ed è così chiamata per la presenza di una coppella nel piano pavimentale dell'anticella. La tomba delle clessidre comprende invece 10 ambienti, le pareti presentano dei motivi geometrici a rilievo. Da citare inoltre la Tomba delle finestrelle che consta di otto vani con pianta base "a T", la Tomba di Brunuzzu con due nicchie che si aprono a entrambi i lati, la tomba a trifoglio e la tomba dell'ovile, situata poco più in basso della tomba maggiore e utilizzata fino a tempi recenti per il ricovero del bestiame.